Partecipa alla Giornata Mondiale della Prematurità 2020 del 17 novembre. Scopri come  

Storia di Francesco e Giacomo

Storia di Francesco e Giacomo

Francesco e Giacomo sono nati a 32+5 settimane gestazioni, Francesco pesava 1855 gr e Giacomo 1765 gr.

È stata a dir poco fin dal terzo mese una gravidanza difficile, a causa del collo dell’utero accorciato, già dalla 17^ settimana abbiamo fatto una visita e da quel giovedì pomeriggio che ricordo ancora benissimo, il medico decide di ricoverarmi, da lì è iniziato un “ calvario” per niente facile, l’ospedale di Adria mi ripeteva ogni giorno che era una gravidanza a rischio di aborto, e che, non ci sarebbe stato nulla da fare, ma solo di abortire, così con la forza del mio fidanzato e dei miei genitori siamo riusciti a ottenere il trasferimento nell’Ospedale di Padova e lì sono stata ricoverata per ben 3 settimane, abbiamo rischiato e grazie all’aiuto di medici fantastici che hanno fatto il tutto per tutto ho proseguito la mia gravidanza in assoluto riposo (divano, bagno, letto).

Fino a quando Francesco la mattina del 29 aprile mi ha rotto il sacco, erano circa le 9:42 e di corsa siamo partiti per Padova, a 12:15 ero in sala Parto per il cesareo d’urgenza e a 12:38 è nato prima Francesco e poi Giacomo (12:39); dopo averci stabilizzati, ci trasferiscono nell’Ospedale di Mestre nel reparto di Neonatologia dove hanno dato fin da subito tanto amore queste zie fantastiche. Grazie a loro sono riuscita a superare questo mese per niente facile, mi è servito molto star qui come mamma nutrice poiché domani torniamo a casa, ma sono in grado di “fare tutto” poiché giorno per giorno me l’hanno insegnato.

Con l’amore del mio fidanzato abbiamo superato anche questo ostacolo che sembrava insormontabile…

Vi mando un abbraccio grande, noi apprezziamo il vostro lavoro e sappiate che ci avete aiutato alla grande.

Mamma Susanna e papà Stefano

200

Questo è il numero dei neonati pretermine nati fino ad oggi nel reparto di Patologia Neonatale di Mestre. In questa pagina puoi leggere alcune delle loro storie.
Hai una tua storia? Condividila con noi!

Condividi la tua storia